Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

header1

2016 Gennaio

Canale d'Agordo (BL), 30-01-16
Verso le 19.40 il Soccorso alpino della Val Biois è stato allertato per due escursionisti in difficoltà. I due, F.B., 27 anni, di Trento, e F.G., 28 anni, di Macerata, erano scesi questa mattina alle 6 da Passo Rolle per la Val Veneggia e avevano risalito il Canale dei Bureloni. Al momento di rientrare per la Val di Gares, la nebbia aveva fatto perdere loro l'orientamento a circa 2.100 metri di quota, e i due ragazzi avevano iniziato a calarsi con le doppie, per poi avvertire il 118. Avute alcune indicazioni al cellulare, le loro coordinate erano state individuate grazie all'applicazione in dotazione al Soccorso alpino e una squadra era partita per andare loro incontro. I due escursionisti sono stati incrociati sul Pian delle Comelle che stavano rientrando.

Alano di Piave (BL), 30-01-16
Attorno alle 11.30 il Soccorso alpino di Feltre è intervenuto su richiesta di un ragazzo trevigiano che, mentre stava passeggiando col suo cane in fondo alla Valle di Schievenin, lo aveva visto allontanarsi seguendo una traccia, per poi perderlo di vista sopra un canale ripido e impervio. Aveva cercato di individuarlo senza riuscirci, sentendolo guaire, per poi chiedere aiuto. Una squadra, raggiunto il luogo, si è fatta indicare dal proprietario il punto in cui era sparito il cane, Bibo, un beagle di 6 anni, e da lì in due si sono calati in corda doppia per una sessantina di metri. I soccorritori hanno quindi iniziato a perlustrare l'area, cercando a lungo attorno senza che il cane si facesse più sentire, finché, risalendo un canalino parallelo, lo hanno fortunatamente ritrovato, ferito, sotto un salto di roccia. I soccorritori lo hanno avvolto in un telo termico e, tenendolo in braccio, lo hanno riportato sul sentiero, dove nel frattempo era arrivato anche un veterinario, cui l'animale è stato affidato dal proprietario per le visite del caso.

Canale d'Agordo (BL), 24-01-16
È in gravi condizioni uno scalatore colpito alla testa da un blocco ghiacciato in Val di Gares. L.M., 31 anni, di Padova, dopo aver salito parte del primo tiro, si era appena calato con un amico dalla cascata di ghiaccio '3x3' su segnalazione di una seconda cordata che li aveva avvertiti del distacco di materiale, e si trovava alla base quando dall'alto è caduto altro ghiaccio che lo ha investito in pieno. All'allarme, scattato poco prima di mezzogiorno, il 118 ha inviato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore. Sbarcati sul luogo dell'incidente con un verricello di 90 metri tecnico di elisoccorso, medico e infermiere dell'equipaggio, all'infortunato sono state subito prestate le prime cure urgenti. Una volta caricato in barella, è quindi stato recuperato con una verricello di 60 metri, per essere trasportato all'ospedale di Belluno. Da Capanna Comelle, personale del Soccorso alpino della Val Biois ha garantito un ponte radio per le comunicazioni.

Comelico Superiore (BL), 21-01-16
Mentre sciava con gli amici a Padola, uno sciatore tedesco di 76 anni si è accasciato a terra, colto da malore. Subito alcuni ragazzi di passaggio hanno iniziato a praticargli il massaggio cardiaco, aiutati dal personale del servizio piste. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, decollato passate da poco le 15, ha quindi sbarcato tecnico del Soccorso alpino, medico e infermiere, che hanno messo in atto le manovre di rianimazione, purtroppo invano. Constatato il decesso, la salma ricomposta è stata imbarellata e accompagnata al carro funebre.

Sappada (BL), 21-01-16
Uno sciatore polacco, uscito dalla pista sotto il Monte Siera, si è infortunato gravemente quando, uscito fuori pista, ha sbattuto al suolo. L'allarme, lanciato al 118 attorno alle 10.30 dal servizio piste della polizia, ha fatto decollare l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore che, individuato il luogo dell'incidente, ha sbarcato in hovering nelle vicinanze il personale sanitario e il tecnico di elisoccorso dell'equipaggio. Dopo aver prestato le prime cure urgenti all'uomo, P.K., 52 anni, con un probabile politrauma, i soccorritori lo hanno imbarellato e trasportato con la motoslitta fino all'eliambulanza pronta a dirigersi all'ospedale di Belluno.