Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

header1

2016 Ottobre

Lentiai (BL), 31 - 10 - 16
Sono stati individuati e raggiunti dalle squadre del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane e di Feltre due biker di Mestre (VE), rimasti bloccati con le loro moto da enduro in un canale. I due, scesi dalla Val Rimonta hanno poi proseguito nella Val dei Serai, al confine tra Lentiai e Valdobbiadene, dove però sono arrivati in un tratto ripido senza possibilità di proseguire, né di risalire. Lanciato l'allarme, una volta ottenute le coordinate Gps del punto in cui si trovavano grazie all'applicazione di geolocalizzazione in dotazione al Soccorso alpino, i soccorritori sono partiti attorno alle 18 alla loro ricerca. Una volta rintracciati, hanno attrezzato una linea di corde fisse per farli tornare sul sentiero, da dove li riaccompagneranno alla strada. 
 
Tambre (BL), 31 - 10 - 16
Passate le 17 il 118 ha allertato il Soccorso alpino dell'Alpago per due persone in difficoltà in Cansiglio. I due, un uomo e una donna residenti nel comune di Alpago, erano partiti da Malga Mezzomiglio per poi salire sul Pizzoc. Al momento di rientrare avevano preso una scorciatoia, ma si erano ritrovati ancora verso il Pizzoc. Messi in contatto con i soccorritori, le informazioni sono purtroppo state scarse per la poca copertura telefonica e il cellulare scarico della chiamante. Una squadra è quindi partita con la jeep lungo la Strada del Taffarel, mentre una seconda squadra saliva da Vallorch. Fortunatamente i due escursionisti hanno incrociato dei passanti che hanno dato loro un passaggio in macchina fino al parcheggio. L'allarme è quindi rientrato.
 
 
Cortina d'Ampezzo (BL), 31 - 10 - 16
L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sulla normale alla Tofana di Mezzo, all'altezza di Forcella Valon dietro Punta Giovannina sopra il Rifugio Giussani, dove un escursionista di 57 anni, di San Donà di Piave (VE), era stato colpito a un braccio da un sasso riportando una ferita. L'infortunato, che si trovava con un'altra persona, è stato individuato a 2.950 metri di quota ed è stato recuperato dal tecnico di elisoccorso, sbarcato in hovering, con un verricello di una quindicina di metri, per essere trasportato al Codivilla per le cure del caso.
Valli del Pasubio (VI), 30 - 10 - 16
A seguito della segnalazione del gestore del Rifugio Papa, attorno alle 14.30 il 118 ha allertato il Soccorso alpino di Schio per un escursionista che si era sentito male a causa della stanchezza percorrendo la Strada degli eroi dopo essere partito da Passo Pian delle Fugazze. Una squadra ha quindi raggiunto il Rifugio e ha caricato a bordo M.S., 29 anni, di Verona, per trasportarlo fino all'ambulanza del Suem di Vicenza, in attesa all'incrocio tra la Strada degli eroi e la provinciale 46 del Pasubio, e diretta all'ospedale per gli accertamenti del caso.
 
Crespano del Grappa (TV), 30 - 10 - 16
Scontro in cielo tra due vele appena decollate sul Grappa: un pilota contuso e uno con trauma al torace. Poco dopo il decollo dal punto di lancio del Panettone, un parapendio si è scontrato con un secondo parapendio partito appena prima, che si stava alzando dal basso. Inevitabile l'impatto e la caduta al suolo, poco distanti da Cima Grappa. Scattato l'allarme, attorno alle 16.20 è stato allertato il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa, partito con sei uomini, mentre sul luogo dell'incidente convergevano gli elicotteri di Treviso emergenza e del Suem di Pieve di Cadore, assieme al personale medico del Suem di Crespano. Raggiunti i due infortunati, entrambi tedeschi, che si trovavano 70 metri sopra la Strada Giardino, sono state prestate loro le prime cure. Uno, 67 anni, con lievi contusioni, è stato trasportato all'ospedale di Castelfranco dall'ambulanza del Suem di Crespano. Il secondo, 54 anni, che aveva riportato un probabile trauma toracico, è stato imbarellato, recuperato dall'eliambulanza con un verricello e accompagnato all'ospedale di Treviso.