Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

header1

Cortina d'Ampezzo (BL), 06-09-06
Un escursionista tedesco in difficoltà sulla ferrata di punta Anna, gruppo delle Tofane, è stato soccorso verso le 15 dall'equipaggio dell'elicottero del Suem di Pieve di Cadore. L'uomo, H.B., era stato notato in evidente stato di affaticamento da un carabiniere che ha lanciato l'allarme al 118. Il tecnico di elisoccorso lo ha recuperato utilizzando un verricello di 5 metri ed imbarcato sull'elicottero che lo ha trasportato, illeso, fino al rifugio Dibona.
Santo Stefano di Cadore (BL), 05-09-06
Uscita con la mamma e lo zio per una passeggiata al monte Col, una bambina di 11 anni, F.G., di Riva del Garda (TN), si è allontanata dai parenti che preoccupati hanno cominciato a cercarla. Alle 13.15 senza essere riusciti a rintracciarla si sono rivolti alla Stazione del Soccorso alpino della Val Comelico. Una squadra di 4 tecnici, più due finanzieri, si è immediatamente recata sul luogo della scomparsa. Fortunatamente dopo un quarto d'ora i volontari la hanno subito incontrata che scendeva incolume lungo il sentiero e la hanno riportata dalla propria famiglia.
Auronzo di Cadore (BL); 05-09-06
Stava cercando funghi con alcuni amici, quando è scivolato in una zona boscata in località colle di Villapiccola. L'uomo G.M., 57 anni, di Treviso ha chiesto l'intervento del Suem 118 poco dopo mezzogiorno. Una squadra di 7 tecnici del Soccorso alpino della Stazione di Auronzo si è avvicinata al punto dell'incidente col proprio fuoristrada, per poi proseguire a piedi. L'infortunato si trovava un centinaio di metri più in alto rispetto alla diga, in un bosco sottostante il sentiero numero 268. Dopo avergli immobilizzato la gamba, i volontari lo hanno imbarellato e portato a valle a spalla con una serie di calate lecchesi, fino a raggiungere la strada pedonale che circonda il lago dove attendeva l'ambulanza. Trasportato all'ospedale di Pieve di Cadore, per lui si sospetta una frattura alla gamba.
Sappada (BL), 04-09-06
E' durata qualche ora la ricerca di un uomo, infortunatosi durante un'escursione. G.D., 64 anni, di Ravenna, in villeggiatura a Sappada, oggi è partito da solo per una gita in montagna. Dal rifugio De Gasperi, attraverso Forca dell'Alpino, doveva raggiungere bivacco Damiana e ridiscendere verso Sappada. Ma ha sbagliato sentiero e si è trovato in un ripido canale, dove è scivolato per qualche metro sbattendo a terra con la schiena. L'escursionista ha chiamato attorno alle 17 il Suem 118, da un punto dove la linea saltava continuamente. Le sue informazioni parlavano della Forca dell'Alpino, dove era convinto di trovarsi, e in quella direzione si sono mossi i soccorsi. Poi la linea si è interrotta. L'elicottero di Pieve di Cadore ha perlustrato a lungo la zona, portando in quota le squadre della Stazione del Soccorso alpino di Sappada, una quindicina di tecnici, e alcuni finanzieri di Auronzo. La ricerca è stata mano a mano allargata fino a raggiungere il cadino di Elbel, dalla parte opposta, dove l'uomo è stato individuato da due volontari passate le 19, nel momento stesso in cui riprendeva a funzionare il telefono. L'infortunato è stato imbarellato e imbarcato sull'elicottero utilizzando un verricello di 5 metri, per essere trasportato all'ospedale di Pieve di Cadore con un sospetto trauma all'anca e alla colonna.
Zoldo Alto (BL), 04-09-06
Partito con una compagna per un'escursione sul sentiero Tivan, un uomo di Forno di Zoldo, N.C., 36 anni, dal passo Coldai è arrivato fin sotto la Torre di Valgrande, superando un tratto attrezzato. Al momento di rientrare, forse anche per la stanchezza, non è più stato in grado di oltrepassare la parte più impegnativa con le corde fisse ed è rimasto bloccato dal panico. Tornati sui propri passi, i due, verso le 17, hanno chiesto l'intervento del Suem 118, che ha inviato l'elicottero di Pieve di Cadore. Gli escursionisti, illesi, sono stati recuperati in hovering e trasportati in località Palafavera.