Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

header1

Recoaro Terme (VI), 11 - 03 - 17
Mentre con altre due persone percorreva il sentiero innevato in direzione del Rifugio Cesare Battisti alla Gazza, un escursionista vicentino è scivolato, ruzzolando nel pendio laterale di un tratto boscato. I due amici lo hanno raggiunto aiutandolo a risalire e hanno lanciato l'allarme al 118, che ha allertato il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno alle 19.20 circa. Una squadra di cinque soccorritori è arrivata a valle del percorso, dove nel frattempo erano tornati indietro i tre e dove è sopraggiunta l'ambulanza. All'uomo, G.C., 45 anni, sono state prestate le prime cure per alcune contusioni al volto. Una volta caricato a bordo è stato quindi trasportato all'ospedale di Valdagno per gli accertamenti del caso.
Borso del Grappa (TV), 08 - 03 - 17
Verso le 17.40 il 118 ha allertato il Suem di Crespano e il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa per un parapendio caduto tra gli alberi, venti metri sotto il decollo 'da Beppi', a 775 metri di quota. Medico e infermiere del Suem e una squadra di soccorritori hanno individuato il luogo dove si trovava il pilota, sospeso tra i rami a una decina di metri da terra, con lui gli amici che avevano lanciato l'allarme, e hanno predisposto le manovre. Fortunatamente illeso, l'uomo, uno svizzero di 45 anni, è stato raggiunto da un soccorritore salito utilizzando apposite tecniche di treeclimbing. Una volta assicurato, il pilota è stato quindi calato al suolo. L'intervento si è concluso in un paio di ore.
Sant'Anna d'Alfaedo (VR), 05 - 03 - 17
È gravissimo il bilancio di un incidente avvenuto ieri sera, un ragazzo di 18 anni ha perso la vita e due suoi coetanei sono rimasti feriti seriamente. Ieri sera alle 20.45 il Soccorso alpino di Verona è staro allertato dal 118 per intervenire in supporto ai vigili del fuoco e all'ambulanza già operanti sul posto, per un'auto uscita di strada a una curva da una strada che scende da Sant'Anna d'Alfaedo verso Verona. Nell'automobile finita 50 metri più sotto in una ripida scarparta nel bosco, 4 ragazzi di 18 anni. I primi soccorritori arrivati sul luogo non appena attivati, hanno aiutato il personale presente a portare sulla strada due giovani feriti gravemente e trasportati subito all'ospedale. Anche il corpo senza vita del loro amico, ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, è stato imbarellato e sollevato tramite paranco sulla strada. Illeso il quarto giovane. L'intervento si è concluso alle 23.
Rocca Pietore (BL), 01 - 03 - 17
Verso le 14.20 è scattato l'allarme per un alpinista precipitato per diversi metri dalla Cattedrale, una delle cascate di ghiaccio dei Serrai di Sottoguda, durante le fasi della calata. Una squadra del Soccorso alpino della Val Pettorina si è portata sul luogo dell'incidente con il gatto delle nevi, mentre sopraggiungeva l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, che ha verricellato nelle vicinanze il tecnico di elisoccorso e il medico. L'uomo, T.B., 54 anni, del Principato di Monaco, finito nel torrente alla base della parete ghiacciata, era stato nel frattempo spostato sulla sponda dal compagno. Imbarellato, l'infortunato, che aveva riportato un probabile politrauma, è stato sollevato dai soccorritori sulla strada per essere poi trasportato con il gatto delle nevi fino all'imbocco dei Serrai e da lì con il quad al parcheggio, dove attendeva l'eliambulanza decollata in direzione dell'ospedale di Belluno. Prima di questo intervento l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore era stato in missione sulle piste della Valparola, per un giovane sciatore francese che era caduto procurandosi un sospetto trauma alla colonna. Il ragazzo, cui sono state subito prestate le prime cure dal servizio piste della polizia, è stato caricato in barella e portato dai soccorritori all'eliambulanza per essere poi accompagnato a Belluno.
 
Borso del Grappa (TV), 01 - 03 - 17
Alle 15.40 il 118 di Treviso ha allertato il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa per un parapendio precipitato sul Monte Grappa, il cui pilota era rimasto sospeso tra gli alberi, tra il settimo e l'ottavo tornante della provinciale Giardino. Una squadra ha quindi raggiunto il luogo indicato a valle della strada, a circa 560 metri di altitudine, assieme all'ambulanza del Suem di Crespano. L'uomo, 56 anni, tedesco, fortunatamente illeso, si era nel frattempo avvicinato e legato con un cordino a una delle piante, sganciandosi dall'imbrago. Assicurato con una corda, il pilota è stato quindi calato a terra per cinque metri.