Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

header1

Cortina d'Ampezzo (BL), 18 - 03 - 17
Poco prima delle 16, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sotto Forcella Colfiedo, Croda Rossa, sul versante che dà su Malga Ra Stua, dove una valanga aveva coinvolto un gruppo di 4 scialpinisti: uno di loro era stato trascinato a valle per circa 200 metri senza fortunatamente riportare conseguenze, mentre una donna, B.M.S., 48 anni, di Conegliano (TV), si era procurata una probabile distorsione del ginocchio. Sbarcato a circa 2.600 metri di quota con un verricello di 15 metri, il tecnico di elisoccorso ha raggiunto e recuperato l'infortunata con la stessa modalità. Imbarcata, la sciatrice è stata trasportata al pronto soccorso di Cortina. I compagni sono rientrati autonomamente.
 
Borca di Cadore (BL), 18 - 03 - 17
Alle 13.10 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del Pelmo, per un infortunio sulla Val d'Arcia. Una scialpinista veneziana, G.G., 53 anni, che stava scendendo con altre due persone aveva infatti messo male il piede procurandosi un probabile trauma al ginocchio. Individuata dall'equipaggio, la donna è stata raggiunta per essere imbarcata e trasportata all'ospedale di Agordo, dove provvedere agli accertamenti del caso.
Roana (VI), 18 - 03 - 17
Ieri verso le 19 il Soccoso alpino di Asiago è stato allertato dai carabinieri per partecipare alle ricerche di un quindicenne di Matera in settimana bianca sull'Altopiano, del quale non si avevano più notizie dalle 16.30, quando con i compagni aveva riconsegnato gli sci a noleggio. Una quarantina di persone tra soccorritori, vigili del fuoco, carabinieri e carabinieri forestali si è suddivisa i vari compiti e zone, finché attorno alle 22 il ragazzo non è stato rintracciato. Credendo fosse il suo, era entrato in un albergo e, trovata una stanza aperta, si era addormentato appurando al risveglio che il resto del gruppo non c'era. L'allarme è quindi rientrato.
 
Borso del Grappa (TV), 16 - 03 - 17
Su segnalazione di un testimone, attorno alle 13.30 il 118 ha allertato il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa per un parapendio caduto nella zona di Cornosega. Una squadra ha iniziato a perlustare l'area percorrendo due sentieri a circa 800 metri di quota, senza trovare riscontro, mentre un soccorritore si recava al decollo per sentire le persone sul posto. Fortunatamente poco dopo è stato appurato che il pilota, illeso, stava raccogliendo le vele e l'allarme è rientrato.
Malcesine (VR), 13 - 03 - 17
Alle 16.50 circa l'elicottero di Verona emergenza è decollato in direzione del Monte Baldo a seguito della chiamata di un escurionista tedesco in difficoltà.T.K., 57 anni, aveva infatti abbandonato il sentiero numero 8, che dall'Altissimo porta a Navene, iniziando a scendere lungo un canalone con l'idea di tagliare verso il lago. Avanzando però tra sassi e neve, l'uomo, rimasto bloccato senza più riuscire a muoversi, aveva lanciato l'allarme fornendo coordinate e quota. Dopo una perlustrazione, l'eliambulanza ha individuato il punto in cui si trovava, a circa 1.200 metri di altitudine, e ha sbarcato il tecnico di elisoccorso con un verricello di 30 metri. Una volta assicurato, l'escursionista, che era illeso, è stato recuperato e trasportato fino alla piazzola di Malcesine. Pronti a intervenire anche il Soccorso alpino di Verona e i Vigili del fuoco.