Il sito utilizza cookies propri e di terze parti. Utilizziamo i cookie per migliorare la navigazione sul sito.

header1

Roana (VI), 24-07-16
Attorno alle 11, il Soccorso alpino di Asiago è stato allertato dai carabinieri di Thiene a seguito della chiamata di un fungaiolo, preoccupato perché non riusciva più a rintracciare l'amico che si era allontanato sul Monte Verena senza fare ritorno. Avvertito il 118, i soccorritori si sono ritrovati assieme a una squadra del Corpo forestale dello Stato al parcheggio da dove si era allontanato l'uomo, G.N., 83 anni, di Rossano Veneto (VI) e si sono fatti spiegare i giri fatti abitualmente. Seguendo uno dei consueti itinerari, lo hanno così individuato: era scivlato sul pendio ed era finito incastrato in un anfratto roccioso del terreno, procurandosi fortunatamente solo delle escoriazioni, ma senza riuscire più a muoversi. Dopo averlo aiutato a rialzarsi, i soccorritori gli hanno prestato le prime cure e, in vi precauzionale, lo hanno imbarellato e trasportato per alcune centinaia di metri fino alla strada dove attendeva l'ambulanza.

Refrontolo (TV), 24-07-16
Attorno alle 2 un metronotte si è accorto della recinzione sfondata lungo una strada di Refrontolo e di una macchina rovesciata una decina di metri più sotto sul greto del Lierza. Subito allertato, il 118 ha chiesto l'intervento dei vigili del fuoco e del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane, che non hanno trovato persone all'interno dell'abitacolo e nelle vicinanze, solo i documenti della proprietaria. I carabinieri hanno quindi avviato le modalità per risalire ai contatti, mentre i soccorritori hanno iniziato a cercarla lungo il torrente, nei campi vicini, sulla strada, tentando di trovare le coordinate GPS del luogo dove poteva trovarsi inviando un apposito link al suo cellulare, che però suonava a vuoto. Alle 5, la notizia che la donna, residente a Pieve di Soligo (TV), era stata rintracciata a casa della madre, che aveva raggiunto autonomamente.

Rocca Pietre (BL), 23-07-16
Attorno alle 11 il gestore della Baita Dovich di Malga Ciapela ha allertato il 118 in seguito alla chiamata di un suo ospite, che, uscito dal sentiero, si era ritrovato in un punto ripido sotto la seggiovia del Padon, incapace di proseguire o tornare sui propri passi. Una squadra del Soccorso alpino della Val Pettorina ha quindi raggiunto l'uomo, R.P., 59 anni, di Roma, lo ha assicurato e aiutato a tornare sul sentiero.
Val di Zoldo (BL), 23-07-16
Questa mattina verso le 7.40 il 118 ha allertato il Soccorso alpino della Valle di Zoldo per un fungaiolo che si era infortunato sopra Pala Favera. L'uomo, R.A., 50 anni, di Conegliano (TV), dopo aver parcheggiato l'auto sulla strada, si era inoltrato nel bosco, quando è scivolato procurandosi la sospetta frattura di una gamba. Ottenute le coordinate GPS del punto in cui si trovava grazie all'applicazione in dotazione al Soccorso alpino, sette soccorritori hanno raggiunto il luogo dell'incidente, hanno imbarellato l'infortunato e lo hanno portato a spalla a valle per circa 400 metri, per poi affidare all'ambulanza.
Belluno, 22-07-16
Alle 13 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di Malga  Bosch Brusà, nel comune di Falcade, su richiesta di alcune persone che avevano incrociato un escursionista tedesco, infortunato si dopo essere caduto. L'uomo, F.O.B., 80 anni, che presentava una ferita alla testa con possibile trauma cranico e una botta sul ginocchio, è stato imbarcato e trasportato all'ospedale di Belluno. Attorno alle 15 il 118 ha allertato il Soccorso alpino di Auronzo per una richiesta di aiuto al Rifugio Città di Carpi sui Caino di Misurina, Auronzo di Cadore.  Una squadra del Corpo forestale dello Stato ha quindi raggiunto in fuoristrada la struttura è lì ha caricato a bordo un'escusrionista di Monticelli Terme (PR), M.C., 64 anni, che aveva male alle ginocchia e non riusciva più a camminare.